I 6 migliori schermi per le corse simulate

Sim Racer

Pilota di E-sport e appassionato di Sim Racing, ho deciso di condividere la mia passione su questo sito.

L’acquisto di un nuovo schermo per la vostra piattaforma di sim-racing è una decisione importante da prendere, poiché ci sono molte opzioni da confrontare. Uno schermo è importante quanto un volante o una pedaliera, perché puòmigliorare l’esperienza di gioco. Per questo è fondamentale scegliere il modello di schermo giusto, adatto alle corse simulate e che corrisponda alle vostre esigenze e ai vostri gusti.

In questo articolo vi indicheremo quali sono i criteri importanti da considerare per scegliere lo schermo giusto per voi. Vi forniremo anche una selezione di quelli che riteniamo essere i migliori schermi di sim-racing per categoria.

 

I migliori schermi di Sim Racing in sintesi

 

Come si sceglie uno schermo da sim-racing?

Ci sono diversi fattori importanti da considerare quando si sceglie uno schermo per le corse simulate, tra cui

Dimensioni e risoluzione: la maggior parte delle persone ritiene che 27″-34″ sia la dimensione migliore per i giochi. Gli schermi più grandi, tuttavia, hanno un prezzo più elevato rispetto a quelli più piccoli. Dovreste anche considerare un supporto per lo schermo adatto alle vostre dimensioni. Un’altra considerazione importante quando si acquista uno schermo per la simulazione è la risoluzione. È necessario scegliere tra le risoluzioni 1080p, 1440p e 4k. Una risoluzione più elevata garantisce una migliore visualizzazione del gioco e aumenta le prestazioni complessive della simulazione. Gli schermi da 24 pollici con risoluzione 1080p sono i monitor più comuni e si adattano a quasi tutte le configurazioni di gioco. I modelli da 27 pollici e 4k sono i meno comuni, ma offrono le caratteristiche migliori.

Frequenza di aggiornamento: una frequenza di aggiornamento elevata trasmette le informazioni con maggiore frequenza e, in generale, rende le immagini sullo schermo molto più fluide. Mentre 60Hz è la frequenza di aggiornamento standard per un monitor non da gioco, l’aggiornamento a 144Hz o 240Hz può darvi un serio vantaggio competitivo durante la guida, a patto che abbiate la precisione necessaria per approfittarne.

G-Sync / Free-Sync: queste funzioni eliminano qualsiasi problema di screen tearing per ridurre al minimo le distrazioni nell’esperienza di gioco. Entrambe le funzioni sincronizzano il frame rate del gioco, riducendo al minimo l’input lag e mantenendo il frame rate personalizzato. FreeSync è un’opzione migliore per chi desidera un display da gioco leggermente più economico. È necessario assicurarsi che la propria configurazione di gioco supporti G-Sync e FreeSync.

Velocità di risposta: è un valore in millisecondi che rappresenta la velocità con cui un display può aggiornare un pixel da grigio a grigio. Oggi, un tempo di risposta superiore a 1 ms è piuttosto deludente per i display utilizzati nelle corse simulate.

Tipo di pannello: è necessario scegliere tra un pannello TN o IPS, a seconda della configurazione della simulazione e del budget a disposizione. I pannelli TN offrono un valore maggiore in termini di usabilità e velocità, mentre i pannelli IPS offrono un’esperienza visiva più fluida. I pannelli TN offrono una latenza inferiore e una frequenza di aggiornamento più elevata rispetto ai pannelli IPS e si collocano in una fascia di prezzo accessibile. I pannelli IPS privilegiano una migliore resa dei colori e migliori angoli di visione, ma sono più costosi.

Prezzo: il budget è un altro fattore determinante. Se siete alle prime armi con i giochi, dovreste optare per schermi a basso costo. Gli schermi di fascia alta sono più adatti ai giocatori professionisti, in quanto più costosi. Prima di acquistare il monitor di gioco, è necessario decidere quali caratteristiche si desiderano. Dovete cercare le caratteristiche che ritenete essenziali e vedere quale modello si adatta al vostro budget.

Schermo curvo singolo, triplo o ultralargo?

In generale, i piloti di simulazioni di corse hanno tre opzioni quando si tratta di scegliere gli schermi per SimRacing: uno schermo singolo, una configurazione a tre schermi o uno schermo curvo ultralargo.

Un semplice schermo può fornire tutte le informazioni necessarie per la simulazione della gara, ma può essere limitato in aspetti come il campo visivo, che è più piccolo nel mondo virtuale. I vantaggi di uno schermo singolo sono la riduzione dello spazio complessivo della piattaforma di simulazione e una configurazione relativamente semplice nei giochi di corse come Assetto Corsa Competizione o iRacing.

Con una configurazione a tre schermi, si ottiene essenzialmente il triplo delle informazioni disponibili. Se configurato correttamente, il triplo schermo può offrire un’esperienza che fa sembrare di essere all’interno dell’auto virtuale. Tuttavia, le visualizzazioni triple sono spesso complesse da implementare e richiedono piattaforme di simulazione e spazi dedicati per un uso efficace. Se avete lo spazio e la capacità di dedicare questo tempo alle gare di simulazione, possono essere un’ottima configurazione per la vostra piattaforma di simulazione.

Gli schermi curvi ultra larghi offrono un’esperienza migliore rispetto a un grande schermo 16: 9 per le corse di simulazione. In pratica, si dispone di uno schermo più ampio, il che significa che il FOV (campo visivo) può essere molto più ampio.

Nelle gare di simulazione è possibile migliorare l’uso della vista, che rende la guida più pulita e precisa, oltre a disporre di più pixel.

I migliori schermi singoli

Inizieremo la nostra selezione con due semplici schermi che consideriamo tra i migliori sul mercato per i giocatori di Sim-racing.

Il display AOC CU34G2X

Dimensione: 34″ – Risoluzione: 3440×1440 – 144 Hz – Tempo di risposta: 1 ms

Budget: 300 – 600 euro

In questa categoria, è difficile non citare il display AOC CU34G2X, che ha un prezzo così conveniente da rendere quasi necessario avere un solo display a casa.

Il design dello schermo è assolutamente gradevole dal punto di vista estetico e non si riscontra alcun difetto nella qualità costruttiva o nell’ergonomia.

Il display di AOC CU34G2X è dotato di un pannello VA , noto per offrire colori brillanti e ampi angoli di visione.

In termini di prestazioni, offre un’esperienza di gioco estremamente fluida, grazie alla frequenza di aggiornamento di 144Hz e al tempo di risposta di 1ms.

La qualità dell’immagine offerta da questo display è piuttosto impressionante, in quanto offre una risoluzione Ultrawide Quad HD (2K+) di 3440 × 1440 e dispone anche di tecnologia flicker-free per offrire un’esperienza confortevole agli utenti. Inoltre, offre la compatibilità con FreeSync come quasi tutti gli altri display da gioco AOC.

Questo modello è stato veramente pensato e progettato per i giocatori e regna sovrano come uno dei migliori schermi singoli economici per la simulazione di corse.

I suoi vantaggi 👍

  • Offre un’esperienza di gioco coinvolgente
  • La qualità visiva del monitor è molto nitida e dinamica.
  • Ritardo in ingresso quasi trascurabile

Svantaggi 👎

  • Le impostazioni del monitor integrato sono un po’ complicate da usare.

Lo schermo incurvo del Samsung Odyssey G7

Dimensione: 32″ – Risoluzione: 2560 x 1440 – 240 Hz – Tempo di risposta: 1 ms

Budget: 300 – 600 euro

Il Samsung Odyssey G7 è un incredibile schermo curvo da 32 pollici ed è un’ottima opzione di schermo singolo per la configurazione di SimRacing.

Oggi è il miglior schermo curvo per i giochi in termini di rapporto qualità-prezzo, poiché le sue caratteristiche sono incredibili e il suo prezzo è sceso notevolmente negli ultimi tempi.

Il G7 è dotato di un display QLED con HDR 600 e ha un’eccellente qualità dell’immagine, con una risoluzione di 2560 × 1440 e offre prestazioni di gioco perfette grazie al fatto che si tratta di un display da 240 Hz.

Inoltre, presenta una serie di caratteristiche che lo rendono ancora più interessante, come il tempo di risposta di 1 ms e il supporto premium AMD FreeSync. Dotato diAdaptive-Sync, facilita le prestazioni di gioco a livello di competizione con un ritardo di input bassissimo e l’accuratezza dei colori già pronta rende superflua la calibrazione.

Il Samsung G7 offre un’esperienza di gara molto coinvolgente a un prezzo molto conveniente, rendendolo uno degli schermi singoli preferiti dai giocatori di Sim-racing.

I suoi vantaggi 👍

  • Frequenza di aggiornamento di 240 Hz.
  • Il suo rapporto qualità-prezzo.
  • Tempo di risposta 1 ms.
  • Compatibile con G-Sync.

Svantaggi 👎

  • Nessun altoparlante.

I migliori schermi tripli

Per chi sceglie una configurazione a triplo schermo, ecco una selezione dei nostri due modelli preferiti in questa categoria.

Il monitor MSI OPTIX G271

Dimensioni: 27″ – Risoluzione: 1920×1080 – 144 Hz – Tempo di risposta: 1 ms

Budget totale (3 schermi): 600 – 1000 euro

Questo monitor 2020 di MSI è uno dei più apprezzati della categoria in termini di rapporto qualità-prezzo. Se lo trovate in vendita o in offerta speciale, si tratta di un modello che soddisfa i requisiti minimi per giocare ai videogiochi.

Da un lato, MSI OPTIX G271 ha una frequenza di aggiornamento di 144 Hz, compatibilità con Freesync e un tempo di risposta abbastanza buono. Inoltre, la risoluzione Full HD e la modalità Gaming gli conferiscono un plus molto interessante. Il design è elegante e ben costruito e può essere appeso alla parete grazie alla compatibilità VESA.

Dispone della tecnologia tipica dei display più moderni, come l’antisfarfallio e la riduzione dei toni blu per ridurre l’affaticamento degli occhi. Il pannello è antiriflesso e i bordi dello schermo hanno margini ridotti, dando la sensazione di maggiore spazio. Questo sistema è chiamato ” frameless” e conferisce agli schermi una sensazione di qualità superiore. La luminosità e il contrasto sono buoni per uno schermo IPS.

Se si opta per uno schermo triplo, tre di questi monitor si adattano perfettamente alla configurazione della piattaforma di simulazione.

I suoi vantaggi 👍

  • Display IPS Full HD da 27 pollici
  • Frequenza di aggiornamento di 144 Hz
  • Tecnologia AMD FreeSync
  • Connettività HDMI e DisplayPort

Svantaggi 👎

  • Nessun altoparlante integrato
  • Non regolabile in altezza o orientamento

Monitor ACER XV272U PBMIIPRZX

Dimensioni: 27″ – Risoluzione: 2560×1440 – 144 Hz – Tempo di risposta: 1 ms

Budget totale (3 schermi): 600 – 1000 euro

L’Acer Nitro XV272U è eccellente per i giochi Sim-Racing. Con un design semplice, è uno schermo piatto con bordi sottili su tre lati e una cornice inferiore più spessa. Il supporto non occupa molto spazio. La colonna è in metallo e la base ha una piastra metallica sotto il guscio di plastica.

Questo display ha un tempo di risposta eccezionale alla massima frequenza di aggiornamento, che si traduce in un movimento chiaro e quasi privo di sfocature dietro gli oggetti in rapido movimento.

Ha un input lag incredibilmente basso e una frequenza di aggiornamento elevata, per cui il gioco è fluido e reattivo.

Supporta FreeSync ed è compatibile con G-SYNC. L’ergonomia è eccellente e consente di posizionare facilmente lo schermo in una posizione comoda per la visione.

Non è adatto a una stanza buia perché ha un basso rapporto di contrasto che fa apparire i neri grigi al buio.

Se siete alla ricerca di un display 1440p ad alta frequenza di aggiornamento a un prezzo molto ragionevole, l’Acer XV272U è un’ottima scelta.

I suoi vantaggi 👍

  • Grande schermo ad alta risoluzione
  • Frequenza di aggiornamento di 144 Hz e tempo di risposta eccezionale
  • Tempo di ingresso molto basso
  • Compatibile con il VRR
  • Alta luminosità massima SDR

Svantaggi 👎

  • Scarso rapporto di contrasto

I migliori schermi ultra larghi curvi

Ora vi presentiamo due schermi curvi ultralarghi che, a nostro avviso, al momento sono i migliori di questa gamma per i giocatori di simulazioni di corse.

Il monitor ASUS ROG Strix XG49VQ

Dimensioni: 49″ – Risoluzione: 3840 x 1080 – 144 Hz – Tempo di risposta: 4 ms

Budget: 600 – 1000 euro

L’ASUS ROG Strix XG49VQ ha una serie di caratteristiche racchiuse in un design straordinario.

Il pannello stesso è uno schermo curvo da 49 pollici con risoluzione 3840×1080 che opera in un formato 32:9. Per gestire e migliorare la qualità dell’immagine, è dotato di DisplayHDR 400 (che può essere manipolato tramite diverse preimpostazioni per trovare le impostazioni giuste per i diversi media e giochi) e Shadow Boost per migliorare i dettagli nelle aree più scure, ma senza sovraesporre le immagini.

In secondo luogo, per quanto riguarda la velocità richiesta dai monitor da gioco, l’XG49VQ offre FreeSync 2, una frequenza di aggiornamento di 144Hz e un tempo di risposta di 4ms. Per le console di gioco (ed eventualmente per le console) sono presenti una DisplayPort e due HDMI, mentre per gli altri oggetti sono presenti un jack audio da 3,5 mm e tre porte USB. Dispone anche di altoparlanti, ma nessuno acquista monitor per videogiochi per gli altoparlanti.

A nostro avviso, l’ASUS ROG Strix XG49VQ è un’opzione fantastica se si desidera un’esperienza immersiva combinata con un display agile.

I suoi vantaggi 👍

  • 144 Hz di frequenza di aggiornamento compatibile con FreeSync
  • Ottimo bilanciamento del nero
  • Menu OSD molto intuitivo
  • Pannello VA
  • Altoparlanti integrati di buona qualità
  • Molto stabile grazie al suo supporto
  • Buoni angoli di visione

Svantaggi 👎

  • Dimensione grande
  • HDR senza effetti reali

Lo schermo del SAMSUNG ODYSSEY G9

Dimensioni: 49″ – Risoluzione: 5120 x 1440 – 244 Hz – Tempo di risposta: 1 ms

Budget: €1000 – €1300

Il Samsung Odyssey G9 è il beniamino della comunità SimRacing. Ha uno degli schermi ultra-wide più focalizzati, con 49 ” e un rapporto d’aspetto 32:9. Ha un pannello VA, con pieno supporto HDR , oltre ad alcune delle specifiche tecniche chiave che cerchiamo in un monitor da gioco.

Il tempo di risposta è di appena 1 ms, un valore ideale, con una frequenza di aggiornamento di 240 Hz e la compatibilità con Nvidia G-Synch. Questo schermo curvo ultra ampio vi avvolgerà e vi permetterà di immergervi veramente nelle gare di simulazione. Avrete una fantastica vista sulla cabina di pilotaggio che vi permetterà di vedere tutta l’azione che si svolge intorno a voi.

Oltre alle immagini vivaci che ci regala, con colori che risaltano, ha un livello di luminosità di 1000 nits. Non avrete problemi a volare in una stanza luminosa. La tecnologia QLED a 10 bit del pannello, combinata con HDR 1000 , migliora notevolmente la qualità del display.

Questo è senza dubbio il miglior schermo curvo ultralargo per SimRacing oggi disponibile.

I suoi vantaggi 👍

  • Frequenza di aggiornamento di 240 Hz.
  • Supporto per NVIDIA G-SYNC e Free Sync.
  • Esperienza immersiva ottimale
  • QLED e HDR 1000 offrono maggiore profondità e dettaglio

Svantaggi 👎

  • Il suo prezzo
  • È pesante
  • Il formato 32:9 può distorcere alcuni giochi 3D.

In breve – conclusione

La scelta di uno schermo di simulazione di corsa può influenzare completamente la vostra esperienza di simulazione di corsa , poiché dipende interamente dalla vostra percezione virtuale. La scelta dello schermo giusto è fondamentale per migliorare la situazione.

Come sempre, ci sono diverse opzioni sul mercato che potete prendere in considerazione per voi. Se vi accontentate di un’opzione a basso costo con la semplice compatibilità G-Sync e FreeSync, o se volete un’opzione premium con frequenze di aggiornamento ultraveloci, dipende dalle vostre priorità, dalle vostre preferenze e, naturalmente, dal vostro budget.
Ci auguriamo che con questo articolo sia più facile per voi prendere una decisione e scegliere lo schermo Sim-racing migliore per voi.

Notez cet article

Ti potrebbe interessare anche…

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest