Seleziona una pagina

Asetek Forte Bundle : Test e recensione

Sim Racer

Pilota di E-sport e appassionato di Sim Racing, ho deciso di condividere la mia passione su questo sito.

Pacchetto Asetek Forte

Vantaggi

  • Qualità costruttiva eccezionale
  • Controllo e gestione completi con il software
  • Feedback di forza ultra-immersivo

Svantaggi

  • Nessuna regolazione della base dal volante
  • Una guarnitura che può risultare scomoda durante le lunghe sessioni di sim-racing
  • Solo 2 pallet
  • Niente schermo sul volante

Gli appassionati di PC personalizzati conosceranno sicuramente il marchio Aseteksoprattutto quelli che ruotano intorno al raffreddamento ad acqua. Questo produttore è più o meno leggendario nel campo dei radiatori, delle pompe e di tutti i sistemi di raffreddamento a liquido per CPU e GPU.

L’azienda detiene numerosi brevetti che vengono utilizzati da CoolerMaster, Corsair, NZXT così come altri marchi del segmento del watercooling. Immagino che tu sappia che lo sviluppo di un sistema di raffreddamento ad acqua per una CPU (blocco) è costoso ed è meglio utilizzare un brevetto per ridurre al minimo i costi. È più redditizio pagare i dividendi a un’azienda terza che spendere diversi milioni di euro tutti insieme per lo sviluppo di un prodotto.

In breve, Asetek è uno dei principali protagonisti dell’industria dei PC e, più in particolare, del segmento del watercooling. Solo che il capo dell’azienda è un appassionato di corse automobilistiche e anche suo figlio. Di conseguenza, Asetek è intervenuta per aiutare gli appassionati di auto e di simulazione di tutto il mondo, offrendo periferiche per il sim-racing di altissimo livello. Di seguito, ti presenterò il Forte che rappresenta la parte centrale della gamma Asetek e consiste in una base, un volante e dei pedali. Naturalmente, se lo desideri, puoi acquistare ogni prodotto separatamente.

 

Caratteristiche principali e tecniche del pacchetto

  • La base a trasmissione diretta sviluppa una coppia di 18 nm
  • Codificatore a 22 bit basato su
  • Volante in fibra di carbonio in stile F1/GT con diametro di 29 cm
  • Guarnitura con 2 pedali Load Cell e un pedale del freno in grado di sopportare una pressione di 180 kg.
  • Costruito con materiali di prima qualità, tra cui fibra di carbonio e alluminio
  • 12 pulsanti, 6 interruttori rotanti, 2 interruttori e 3 encoder sul frontalino del volante
  • QR posteriore identico a quello di Simucube

 

Design

Cominciamo con il design del volante di questo bundle. La ruota è una tipica F1/GT, aperta nella parte inferiore. Questo significa che le maniglie non si uniscono alla struttura, il che aiuta l’ergonomia generale del volante, come vedremo di seguito. La fibra di carbonio nella parte anteriore conferisce al volante un design unico, molto simile a quello della concorrenza, e il tutto è impreziosito da alcuni elementi arancioni che tendono leggermente al giallo. Non c’è alcuno schermo sul frontalino e, francamente, al prezzo a cui viene venduto questo dispositivo, sarebbe stato il minimo che potessimo fare.

La base è un grande pezzo di metallo. La bestia è lunga 30 cm, con un’altezza di 13 cm per racchiudere il motore, che produce ben 18 nm di coppia. Il design è semplice, con un involucro di metallo racchiuso tra pannelli di plastica. Ci sono alette su tutta la base del Forte per dissipare il calore generato dal motore e la forma è abbastanza standard. Asetek ha scelto di puntare sulla semplicità piuttosto che sulla stravaganza come Moza, ma d’altronde il design è soggettivo.

Concludiamo con la pedaliera del bundle. Questa periferica è sicuramente molto ispirata a quelle di Pagani o Koenigsegg, con un design mozzafiato. I pedali sono tutti neri, con accenti arancioni per i sistemi Load Cell. Per quanto mi riguarda è ancora bello, ma credo che ci sia un po’ troppo logo sulla piastra principale.

Pacchetto Asetek Forte

Assemblaggio personalizzato

Il volante della Forte utilizza un QR identico a quello di Simucube, per cui il volante si incastra e non si muove più. La base può essere fissata dal davanti o dal basso. È necessario un telaio che supporti il sistema di montaggio frontale di Asetek, oppure puoi acquistare la staffa venduta da Asetek. Assicurati di fare delle ricerche, perché il marchio è abbastanza nuovo nel panorama delle corse simulate.

Tieni presente che le fessure di fissaggio della base soffriranno un po’ durante le lunghe sessioni di sim-racing, per cui avrai una leggera fessura a causa della plastica utilizzata. Si tratta di una scelta puramente estetica, che non compromette in alcun modo la struttura.

La pedaliera è progettata per essere installata su un telaio da cucina. Questo piccolo gioiello è in grado di resistere a ben 180 kg di pressione sul pedale del freno, e non è poco. Tutte le periferiche di questo bundle Forte sono state progettate per essere facilmente montate su uno chassis moderno e robusto.

 

Fabbricazione e finitura

Ora, la storia è un po’ confusa. Per quanto riguarda la guarnitura, si tratta di alluminio al 100% di altissima qualità, con una finitura quasi esemplare. Dico quasi, perché ci sono alcuni pezzi con bordi leggermente sporgenti, ma da quello che ho capito, questa era l’intenzione di Asetek, forse per dare un aspetto industriale. Tuttavia, è di qualità superiore in termini di qualità costruttiva e di finiture.

La base è in alluminio, ma le coperture anteriore e posteriore sono in plastica. La finitura complessiva è molto buona, anche se il sistema di montaggio anteriore tira molto sulla plastica del coperchio, lasciando una leggera fessura che è puramente estetica.

Concludiamo con il volante. La Forte è rifinita in modo eccellente, con particolare attenzione ai dettagli di tutti i componenti del volante. La fibra di carbonio esalta l’aspetto premium del volante e non ci aspetteremmo niente di meno da un volante che costa più di un pacchetto Fanatec. Ma è un materiale composito: plastica rinforzata con fibra di carbonio.

 

Come gestire il bundle

Il volante della Forte ha un diametro di 29 cm, nella media della categoria. L’ergonomia è davvero ben studiata, con tutti i comandi a portata di mano. Lo stesso vale per i due paddle posteriori, facili da usare in gara. Tuttavia, alcuni encoder e interruttori si sono rivelati piuttosto difficili da usare e non so se si tratti di un problema di regolazione o di bave nella loro costruzione.

Per quanto riguarda la guarnitura, è possibile regolare le impostazioni dei due pedali, ma l’ho trovata piuttosto scomoda durante le lunghe sessioni di sim-racing. I due pedali sono quasi verticali e questa non è affatto una posizione naturale per i piedi, tranne forse su un telaio di tipo F1 con le gambe sollevate.

Pacchetto Asetek Forte

Sensazioni durante il gioco

La base

Per quanto riguarda la base, è semplicemente eccellente, a patto che tu abbia dedicato del tempo a configurarla correttamente utilizzando il software Asetek. Il motore non solo è potente con i suoi 18 nm di coppia, ma è anche in grado di produrre effetti deboli e molto deboli, nonché effetti forti e molto forti, tutti praticamente allo stesso tempo.

La base è molto dinamica quando si tratta di trascrivere il feedback di forza e si adatta perfettamente al tuo stile di guida, anche se preferisci una sensazione più granulare o la giusta quantità di potenza direttamente nelle tue mani. Inoltre, la gestione del calore è perfetta, anche dopo diverse ore di utilizzo. Questa base Asetek non cala di potenza dopo un po’ di tempo e questo è un vero piacere.

Il volante

Sto passando al volante della Forte. Non appena inizierai a girare la ruota, ti renderai conto che è piuttosto pesante (oltre 1,3 kg sulla bilancia), soprattutto se hai già provato le ruote in fibra di carbonio di Fanatec, ad esempio. Tuttavia, questo volante, insieme alla base Asetek, ci offre un’ottima dose di sensazioni di gioco. La posizione di guida è abbastanza standard per la categoria, alle 09:15, e i pulsanti sono facilmente accessibili, anche se alcuni sono un po’ duri per i miei gusti.

D’altra parte, un grande vantaggio rispetto alla concorrenza di Fanatec è il diametro delle maniglie del volante Asetek Forte: sono molto più grandi, il che rende l’esperienza di guida molto più piacevole. Avrai una presa molto migliore sul volante, migliorando i tuoi tempi sul giro e l’ergonomia.

I pedali

Concludiamo con la pedaliera Asetek. Naturalmente, entrambi i pedali sono regolabili in termini di sensazione, corsa, resistenza, posizione del fine corsa e tutto il resto. Si tratta di un dispositivo di qualità superiore, non dimentichiamolo, anche se nel tempo risulta scomodo a causa della posizione verticale dei pedali.

In termini di sensibilità, il pedale dell’acceleratore si è rivelato eccellente dopo una discreta quantità di utilizzo. Una volta impostato il fine corsa, l’acceleratore è molto lineare, preciso e piacevole da usare, nonostante la posizione verticale del pedale, che può risultare scomoda nel tempo. Il freno, invece, è una storia completamente diversa e francamente mi aspettavo qualcosa di eccezionale visto il prezzo.

La cella di carico è un’unità standard a due stadi, con una zona di precarico (1azona di precarico pavimento). Le regolazioni sono possibili su entrambi i piani, ma non ho trovato quello che cercavo. Il primo stadio era troppo morbido, nonostante le ore passate ad armeggiare con la molla e il software/sensore. È stata una causa persa e un’altra delusione.

L’elastomero non era migliore. È sostituibile, ma la zona di “stop” arriva troppo velocemente e ti ritroverai presto a cercare di sbattere il piede contro un muro di cemento. Esistono impostazioni software per l’interpolazione della frenata, ma questo distorce i tuoi riflessi con altre guarniture Load Cell se ne hai più di una.

 

Compatibilità

Va da sé che le periferiche 3 Forte di Asetek sono compatibili solo con la piattaforma PC, per il semplice motivo che il marchio è nuovo sul mercato e ci vorrà ancora un po’ di tempo prima che Sony e Microsoft le danno i gettoni per i suoi prodotti. Ma il produttore ha dichiarato chiaramente che intende offrire periferiche compatibili con le console.

Per quanto riguarda i titoli di sim-racing, sono praticamente tutti compatibili con la gamma Forte, così come gli altri prodotti del produttore di periferiche per sim-racing.

GT DD PRO

Rapporto qualità/prezzo

Quindi, ti avverto, il conto sarà alto. Il modello base della Forte costa quasi 1060€, il volante costa quasi 660€ e i pedali sono disponibili per quasi 560€, e oltre 600€ per la versione S.

Complessivamente, pagherai tra i 20 e i 2070 euro per questo bundle di Asetek, il che lo rende molto costoso a mio avviso, soprattutto perché il rapporto qualità-prezzo non gioca a suo favore, con un sacco di plastica utilizzata sul volante, ad esempio.

 

Il mio verdetto

Ecco il mio verdetto su questo bundle di fascia media di Asetek. Mi è piaciuto molto il volante, la sua ergonomia e la sua presa. Mi è piaciuta molto la base, che è superbamente superiore alla concorrenza(Fanatec DD1 e Moza R21), anche se sulla carta è meno potente delle altre. È solo che il feedback di forza è dinamico, molto comunicativo, ben strutturato e molto incisivo. Il feedback è migliore di quello delle basi Fanatec e Moza, tutto qui.

Ma la guarnitura Forte non si avvicina neanche lontanamente a questo prezzo e, se fossi in te, passerei oltre. Il mio consiglio è quello di prendere la base e il volante, anche se quest’ultimo non è esattamente premium con molta plastica, e di ripiegare su un ClubSport V3 standard o Invertito.

gt dd pro

Pacchetto Asetek Forte

Bundle altamente coinvolgente, qualità eccezionale.

Notez cet article

Ti potrebbe interessare anche…

Moza ES : Test e recensione

Moza ES : Test e recensione

Moza ESAvantages Plusieurs commandes entièrement paramétrables Finition et matériaux prémiums Excellente ergonomie...

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pin It on Pinterest

BUNDLE FANATEC SOTTO I 400 EURO
This is default text for notification bar